Alle impiegate delle grandi catene Mondadori

scrofa 2è come se le signorine che nascondevano sotto il banco negli anni cinquanta le pruriginose lettere di jacopo ortis insieme ai loro versopensieri stampigliati di crocecuorifissi disattendendo dante e l’universomondo avessero ripreso il sopravvento e l’editoria della sconoscenza dalla tamaro in poi fosse loro grata per questo rinato effluvio di studentesse omertose determinate al non so veda al piano di sopra o peggio chieda alla mia collega scacazzando felici nel loro luogo di desiderio massimo che non è il porcile ma la libreria mondadori dove il nulla grufola facendosene una ragione

Annunci