Alle impiegate delle grandi catene Mondadori

scrofa 2è come se le signorine che nascondevano sotto il banco negli anni cinquanta le pruriginose lettere di jacopo ortis insieme ai loro versopensieri stampigliati di crocecuorifissi disattendendo dante e l’universomondo avessero ripreso il sopravvento e l’editoria della sconoscenza dalla tamaro in poi fosse loro grata per questo rinato effluvio di studentesse omertose determinate al non so veda al piano di sopra o peggio chieda alla mia collega scacazzando felici nel loro luogo di desiderio massimo che non è il porcile ma la libreria mondadori dove il nulla grufola facendosene una ragione

Annunci

Non è Chema Madoz

foto 1è una torta di mandorle con ombra di forchetta preparata da areta gambaro in occasione del festeggiamento del 29 agosto, un giornofoto 4 (1)

Sudando molto sudando poco

Sudando moltosudando molto sono soggetto a perdita di muco nasale a evanescenza della bellabronzatura agostina a rinuncia di incontri ravvicinati di primo tipo a lagare l’i-phone sino fogarlo a lontanare le genti fossi concentrato di aglio cipolla nicolaarigliano miamartini a spottonarmi la cammicia come un qualesiasi coatto sudando poco sono molto soggetto a sciopero servaggio tutteghiandole a concentrazione di gas intestinali in zone anche ortopediche o intestabubboniche a risucchio automatico di femine grassone molto del sud a perturbazione dell’atto inseminativo per essiccazione a (obbrobbrio obbrobbio) caduta nell’anonimato non puzza ah dunque non c’è

Oggi il mio stile è non avere stile

 

da Bisbidis

 

zinne & zanne in zanzariera,

zìngare con zigàni in zuccheriera,

zecche di zecca & zane di zerbini,

zanfate di zolfare in zatterini,

zobre alla zuava, a zimarre, a zucchetti,

zighe zaghe di zuffe con zibetti:

zuppo di zeta è il zozzo zibaldone,

zampilla zuppa di zuzzerellone:

 

(Edoardo Sanguineti, 1987)

 

Un white terrier sul piatto a colazione

imagesgrazie ma non ho tutto questo tempo lui insiste mi fa sedere al tavolino del bar di prima mattina mi offre un cane lo mangio di fretta devo correre a lavorare mentre lui mi osserva felice sorseggiando un caffé è un cane di quelli che vanno ogni giorno su facebook che poveracci mi dice non riescono a mangiarsi nemmeno mezzo bambino i loro futuri padroncini li tengono buoni è buono vero in questo bar di marineo li sequestrano e li garrotano queste cagnolette checche che se la fanno pure coi gatti non guardami non sono io il fornitore dalle otto alle otto sono a palermo dove potrei trovarlo il tempo per garrotarli per garrotarle preciso succhiando il midollo del delizioso white terrier ma ora devo proprio scappare a domani

Servi del beltempo

Servi del turismome lo dicono dal meteo paolo sottocoronainresta che domani sarà solepieno me lo documentano webcamera che tutta la settimana sarà un rigoglio dibeltempo me lo strimpellano le agenzie di viaggio che salta l’annuncio non salta mai qui a tusa invece è cielo torvo minaccia suocere che  rispolverano le spalle con scope cariche d’acquapesante non è il sole che minaccia sono i meteo che minacciano per poesia e per turismo di uscire dalle città di remare controcorrente simone informa che a roma è burrasca altopiano conferma che improvvisamente ogni sera grandina per fortuna si è portato il piumino a san francisco ieri c’è stato il terremoto qui i meteo ci aggiornano è stato solo un urticante raggio di sole